Il Mattatoio - Giornale indipendente


 

Editoriale

Notiziario

Intervista

Scienza e Ricerca

Il Rubricario
  - Spettacoli
  - Film
  - Libri
  - Musica

Conversazione con

Il Punto

Aforismi, riflessioni e bestiario

Ciclicità

Economia

eBook

HOME PAGE

 

 

Notiziario


Emergenza

di Massimiliano Forgione - 04/09/2008

Riprendere il filo del discorso dopo la pausa estiva non è facile. Tutto sembra essere surreale, fuori luogo, inappropriato. Si rischia di lasciarsi andare a vecchie abitudini senza più alcuna valenza, come per esempio: guardare il telegiornale.
Così, succede che catastrofi alle quali prima non eravamo abituati, come quella dell’uragano Gustav, diventano materia per giornalisti che assomigliano sempre più a pessimi attori da fiction: ma come, mancano solo due ore all’arrivo della tempesta di vento e acqua e l’inviata di turno circola stoicamente per le strade di New Orleans impavida del pericolo imminente? C’è qualcosa che non va, c’è decisamente una stortura. Sono finiti i tempi di reporter coraggiosi che sfidano le guerre per raccontare. Quanto sta avvenendo è il tentativo di tenermi incollato alla poltrona e di farmi affezionare a questi nuovi attori in Agrodolce. Me ne accorgo quando il lettore pagato da giornalista mi dice: “Che ne pensi della scarcerazione dei tifosi del Napoli dopo i disordini di Roma? Inviaci una mail con il tuo parere.”
Io, adesso, vorrei sapere cosa se ne fanno del mio parere, conta qualcosa?, risponderanno a loro volta dicendomi: “Bravo, interessante, continua a seguirci, sarai estratto al prossimo concorso del TG1 che ha come premio l’invio di un ispettore a casa per verificare che tu abbia pagato il canone.”
Se i TG e i giornalisti fossero davvero tali mi direbbero che quanto è accaduto anche a New Orleans, per la seconda volta dal 2005, è assolutamente drammatico per la sua contingenza e per ciò che inevitabilmente accadrà nei prossimi anni. Mi spiegherebbero che il surriscaldamento della Terra sta diventando incontrovertibile. Invece no, il dato di fatto diventa opzione per ipotecare ascolti, share, guadagni.
Ho rivisto Una scomoda verità, il documentario di Al Gore sulle condizioni climatiche del nostro pianeta ed ho ripreso il filo del discorso, sono ripiombato nel presente, nella consapevolezza della necessità che abbiamo di invertire la rotta.
Se non abbiamo voglia di farlo evitiamo di mettere al mondo dei figli e se questo è già superato, evitiamo che i nostri figli ne possano mettere al mondo degli altri.
www.climatecrisis.net























 

 

Immagini articolo


 
 
 

Il Mattatoio - Giornale indipendente