Il Mattatoio - Giornale indipendente


 

Editoriale

Notiziario

Intervista

Scienza e Ricerca

Il Rubricario
  - Spettacoli
  - Film
  - Libri
  - Musica

Conversazione con

Il Punto

Aforismi, riflessioni e bestiario

Ciclicità

Economia

eBook

HOME PAGE

 

 

Notiziario


Il carovita, in Italia più che in Europa!

di Vittorio Castelli - 03/10/2007

“La popolazione impoverisce sempre di più, l’economia ristagna, il reddito non cresce mai abbastanza, i commercianti infieriscono aumentando i prezzi a dismisura, e il Governo?, dovrebbe intervenire, calmierare i prezzi, controllare gli abusi, altrimenti, il ceto debole, come farà a difendere il proprio salario?”
Non faccio altro che sentire questa lagna, dalla mattina alla sera, ogni giorno, i media non fanno altro che ripetere, compatibilmente con gli indici d’ascolto e di gradimento, la stessa solfa e nessuno fa nulla di concreto per rimediare a questo pietoso stato di cose.
Certo, non saranno le “lenzuolate” di Bersani a sistemare le cose, né le false liberalizzazioni dei signori Prodi e Berlusconi, molto rispettose di notai, avvocati, tassisti, medici pubblici che si dedicano al privato, dentisti; basta; basta; per carità basta! Convinciamoci che la soluzione dei problemi risiede in tutti noi, che la politica non ci appartiene più, che questa antica scienza ridotta a squallido teatrino per gusti mediocri è ormai “cosa loro”, impuniti pregiudicati dalle uova d’oro.
Solo noi possiamo rimediare agli effetti devastanti che l’entrata in vigore della nuova moneta, EURO, ha indotto nel nostro, e solo nel nostro, povero, vecchio e stanco belpaese.
Ciascuno di noi può liberamente dare inizio al processo di abbassamento drastico dei costi e dei prezzi che impoveriscono ulteriormente il potere d’acquisto degli eterni deboli della società.
Tutto ciò che quotidianamente acquistiamo deve essere scelto sulla base del criterio di miglior rapporto tra qualità, prezzo e servizio. Non serve altro!
Boicottare le speculazioni, la mancanza di professionalità, l’arroganza di chi non è in grado di gestire il proprio esercizio se non nell’ottica del guadagno e nel disprezzo dell’avventore.
Così facendo incomincerebbe una corsa al ribasso che produrrebbe molti effetti positivi; tra i primi: quello di far sopravvivere solo i negozianti in grado di fornire il miglior servizio e prodotto al miglior prezzo.























 

 

Immagini articolo


 
 
 

Il Mattatoio - Giornale indipendente