Il Mattatoio - Giornale indipendente


 

Editoriale

Notiziario

Intervista

Scienza e Ricerca

Il Rubricario
  - Spettacoli
  - Film
  - Libri
  - Musica

Conversazione con

Il Punto

Aforismi, riflessioni e bestiario

Ciclicità

Economia

eBook

HOME PAGE

 

 

Notiziario


Il volto coperto della lega

di MA - 07/09/2010

Tempi duri per i leghisti. Il Presidente del consiglio Regionale del Friuli si fa beccare in vacanza, al mare e al ristorante con l’auto blu di servizio, ben settanta i viaggi del Sig. Ballaman sotto l’occhio della Corte dei Conti che invece di utilizzare la sua macchina sceglie la più comoda e sicuramente più economica auto di servizio per le sue faccende private. Appena il tempo che il sig. Ballaman si autosospende dal suo partito “al solo fine di tutelare l’immagine della lega nord” (strana formula di pentimento strumentale) che scoppia uno scandalo analogo.
Sarà il nord est, il caldo incombente e l’afa tipica delle pianure del nord nel periodo estivo a spingere i leghisti a varcare i propri confini.
E così come i terroni più nostalgici il leghista Gianluigi Soardi, Sindaco di Sommacampagna, membro del CDA di Verona Fiere e Presidente dell’Azienda dei trasporti di Verona carica la sua famigliola in direzione Puglia e siccome non è sufficiente un auto prende in prestito quella aziendale dell’ATV, dotata del comodo telepass che carica all’azienda venete le spese del pedaggio autostradale.
E non è tutto, il sig. Gianluca Soardi ama il venticello ponentino della Capitale (come molti leghisti in verità) e per… lavoro si reca a Roma. Ma come ogni buon padano è legato alla famiglia perché si sa anche a Sommacampagna che i figli “so’ piezz ‘e core” e così si fa accompagnare dalle figlie ad ammirare le bellezze capitoline. Chiaramente la spesa dell’albergo rimane a carico dell’azienda veneta.
E così sulla base di strani rimborsi e riscontri sui viaggi di Soardi da maggio ad oggi la Procura apre un inchiesta. I reati ipotizzati a carico del leghista sono quelli di peculato, truffa aggravata e abuso d’ufficio.
Chiaramente come Ballaman anche il sig. Soardi Sindaco di Sommacampagna, membro del CDA di Verona Fiere e Presidente dell’Azienda dei trasporti di Verona scoperto con le mani nella marmellata si è dimesso.
Chiaramente per “tutelare l’immagine della lega nord”.
Siamo commossi da tutti questi galantuomini che cercano di tutelare il volto di un partito che a dire il vero da qualche anno si impegnano a tenere ben coperto.























 

 

Immagini articolo


 
 
 

Il Mattatoio - Giornale indipendente