Il Mattatoio - Giornale indipendente


 

Editoriale

Notiziario

Intervista

Scienza e Ricerca

Il Rubricario
  - Spettacoli
  - Film
  - Libri
  - Musica

Conversazione con

Il Punto

Aforismi, riflessioni e bestiario

Ciclicità

Economia

eBook

HOME PAGE

 

 

Intervista Musica


Yusef Latif Belmondo

di MF&MM - 29/11/2007

Dopo tanti anni di musica, suonata ovunque, sente di aver raggiunto il punto massimo della sua ricerca musicale?
Sono un vecchio della musica, è vero, ma mi sento sempre alla ricerca. Ho sempre studiato e così si apprende ad essere produttivi, io cerco di esserlo quanto più possibile. Sento di poter dare ancora qualcosa, di essere ancora in grado di creare.
Immagino che mescolare diverse culture, diversi musicisti di diversi paesi, sia un punto topico di ciò che quotidianamente fa attraverso la musica.
Credo che ogni cultura contribuisca al tuo arricchimento musicale e personale, imparare attraverso la ricerca di stili e abitudini differenti fino a cambiare le proprie.
Lei ha suonato con Dizzi Gillespie, che ricordo ha di quell’esperienza?
Avvenne nel 1949 con la Big Band; era come andare a scuola, un contesto da cui imparare. Quando hai la fortuna di suonare con dei talenti così naturali tutto quello che puoi fare e ascoltare stando in silenzio.
Omar Sosa, un eccezionale pianista cubano che abbiamo intervistato lo scorso agosto, affermò che la sua ricerca musicale ha come fulcro il silenzio. Quanto è importante, nella musica, il silenzio?
E’ fondamentale……(canticchia)……, senti il silenzio? Se godi del silenzio sei in grado di godere della musica; l’una non può esistere senza l’altro.























 

 

Immagini articolo


 
 
 

Il Mattatoio - Giornale indipendente