Il Mattatoio - Giornale indipendente


 

Editoriale

Notiziario

Intervista

Scienza e Ricerca

Il Rubricario
  - Spettacoli
  - Film
  - Libri
  - Musica

Conversazione con

Il Punto

Aforismi, riflessioni e bestiario

Ciclicità

Economia

eBook

HOME PAGE

 

 

Scienza e Ricerca


Il cemento ci salverà

di Andreina Speciale - 30/05/2007

È raro dare buone notizie, ma talvolta accade. Questo mese diamo spazio a un importante risultato della ricerca scientifica in campo ambientale, conseguito da una delle più grandi aziende del nostro territorio, il Gruppo Italcementi. È da poco nato Tx Active, un principio attivo fotocatalitico per prodotti cementizi che promette di abbattere in maniera significativa gli inquinanti presenti nell’atmosfera. Grazie alla cosiddetta “fotocatalisi urbana”, Tx Active attiva, in presenza di aria e luce, un naturale processo di ossidazione, che trasforma pericolose sostanze come ossidi di azoto e monossidi di carbonio in sali innocui per l’ambiente e la salute.
Il prodotto, a basso costo e del tutto riciclabile, potrebbe realmente rivoluzionare le attuali strategie di lotta all’inquinamento. È quindi quanto mai curioso che un gruppo leader nel settore cementizio, normalmente associato a un’idea di degrado ambientale, abbia concentrato molte energie in ambito ecologico.
D’altra parte i centoquaranta anni di storia Italcementi non testimoniano solo di un gruppo solido, a forte guida familistica e caratterizzato, come si ama dire in azienda, dall’attributo di “perennità”, ma anche di uno forzo continuo nel campo dell’innovazione tecnico-scientifica: dal cemento al granito degli anni ’30, ai cementi speciali del dopoguerra, a “Scatto”, il cemento a presa rapida dei nostri giorni.
L’azienda non è nemmeno nuova a politiche ambientali decisamente all’avanguardia: conscia del carattere energivoro della propria produzione, e dell’immagine penalizzante che l’industria cementiera reca con sé, Italcementi da tempi non sospetti pubblica un annuale Rapporto sullo Sviluppo Sostenibile in cui dà conto delle proprie numerose attività a favore dell’ambiente.
Non a caso il nuovo Centro Ricerca ITCLab, di prossima costruzione al Kilometro Rosso, è un concentrato di moderni ritrovati antinquinamento: pannelli solari, applicazione dei principi di geotermia, cemento mangiasmog. Innovazione, ecologia, ricerca: questa è la ricetta di Italcementi per sopravvive alla globalizzazione. Niente male per un antico colosso dell’economia italiana























 

 

Immagini articolo


 
 
 

Il Mattatoio - Giornale indipendente