Il Mattatoio - Giornale indipendente


 

Editoriale

Notiziario

Intervista

Scienza e Ricerca

Il Rubricario
  - Spettacoli
  - Film
  - Libri
  - Musica

Conversazione con

Il Punto

Aforismi, riflessioni e bestiario

Ciclicità

Economia

eBook

HOME PAGE

 

 

Scienza e Ricerca


Energie rinnovabili
Gli impianti, i risparmi, gli incentivi e la burocrazia

di MF - 05/12/2007

Investire in energie rinnovabili conviene!
Un impianto di pannelli solari termici costa 2000-2500 €. A conti fatti mediamente si ammortizza in circa 4-6 anni e diventa un investimento redditizio annuale:
· 500 € di risparmio sulle bollette;
· 400 € (di soldi non spesi), un risparmio dell’80% sui costi per l’acqua calda che genera un rendimento del 4-20%.
Un impianto di pannelli fotovoltaici assicura fino da 1300 a 2000 kilowattora per metro quadrato all’anno. Si risparmia sul costo del combustibile: 250 grammi ogni kWh. Attraverso la produzione in proprio di energia elettrica si evita l’emissione di ben 16 mila chilogrammi di Co2 in 25 anni.
Un impianto di geotermia garantisce fino all’80% di risparmio sui costi energetici legati al riscaldamento e raffreddamento della casa. Le pompe di calore geotermico sfruttano la capacità del terreno di mantenere costante la temperatura, già a pochi metri di profondità, durante tutto l’arco dell’anno, assieme all’azione della radiazione solare sulla crosta terrestre che la trattiene e immagazzina sotto forma di energia pulita e rinnovabile.
La finanziaria prevede incentivi fiscali pari al 55% della spesa. Le pratiche burocratiche farraginose, ma questa volta, ne vale la pena.























 

 

Immagini articolo


 
 
 

Il Mattatoio - Giornale indipendente